Formazione

 

CORSO – “ANTIRICICLAGGIO PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE”

 

Leganet S.r.l., nell’ambito del suo Catalogo formativo, presenta il suo corso in “Antiriciclaggio per la Pubblica Amministrazione” finalizzato a fornire un quadro chiaro ed esaustivo a tutti i dipendenti pubblici sulla normativa antiriciclaggio, grazie al quale i dipendenti saranno in grado di adempiere in modo semplice e veloce gli obblighi antiriciclaggio della PA.

 

Obiettivi e finalità generali

Il D.M. 25 settembre 2015 ha fissato gli indicatori di anomalia per l’individuazione delle operazioni sospette di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo da parte degli uffici della Pubblica Amministrazione e ha introdotto l’obbligo della formazione continua e sistematica del personale in materia. In quest’ottica il presente corso è pertanto volto a fornire ai partecipanti le conoscenze e le competenze necessarie per il riconoscimento di attività potenzialmente connesse con il riciclaggio e il finanziamento del terrorismo, anche attraverso la valutazione dell’esito delle segnalazioni acquisite in fase di feedback.

 

Destinatari

Dirigenti e Funzionari Servizi Finanziari; Dirigenti e Funzionari Servizio Contratti e Appalti; Dirigenti e Funzionari di tutta la Pubblica Amministrazione e delle aziende partecipate.

 

 

Competenze in uscita

Al termine del percorso i partecipanti saranno in grado di:

  • Conoscere la disciplina di riferimento per gli obblighi di antiriciclaggio nelle PA
  • Conoscere le figure della prevenzione e le modalità di segnalazione delle anomalie

 

SCARICA

Contenuti, programma didattico, metodologie durata e costi

 

 

CORSO – “IL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI CUI AL D.LGS. 50/2016 E SUCCESSIVE MODIFICHE E INTEGRAZIONI. LE PROCEDURA DI SCELTA DEL CONTRAENTE, LE FASI DELLA PROCEDURA, I CRITERI DI SELEZIONE DELLE OFFERTE”

 

Leganet S.r.l., nell’ambito del suo Catalogo formativo, presenta un corso rivolto ai professionisti che operano nel settore Appalti e Contratti, per offrire una rappresentazione chiara ed esaustiva delle novità introdotte nel Codice degli Appalti dal Decreto Correttivo, esaminando in maniera approfondita le linee guida redatte dall’ANAC e l’impatto operativo che le stesse hanno sull’attività in concreto.

 

Obiettivi e finalità generali

Il nuovo Codice degli Appalti (D. Lgs. 50/2016) ha notevolmente modificato le condizioni e le procedure per l’affidamento e la gestione degli acquisti da parte delle Pubbliche Amministrazioni e degli Enti locali. Inoltre, ad un anno dall’entrata in vigore del Nuovo Codice Appalti (D.Lgs 50/2016) è stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 132, il decreto correttivo (D.Lgs 56/2017) che, come previsto dalla legge delega n. 11 del 28 gennaio 2016 (art. 1, co.12, lett. e), rappresenta la fase di perfezionamento ed assestamento del Codice degli Appalti. Si tratta di un importante provvedimento composto di 130 articoli concepito per semplificare e coordinare i vari istituti rilevanti nel settore della contrattualistica pubblica.

Obiettivo del corso è quello di fornire ai partecipanti le competenze necessarie per il corretto espletamento delle procedure di affidamento diretto di lavori e servizi, nel rispetto dei massimali, delle regole e dei limiti imposti dalla nuova normativa, le conoscenze necessarie per il corretto espletamento delle procedure di acquisto negoziate sopra e sotto soglia e gli strumenti utili per un corretto utilizzo del MEPA.

 

Destinatari

 

Dirigenti, funzionari e dipendenti delle PA locali operanti nei settori Appalti e Contratti.

 

Competenze in uscita

Al termine del percorso i partecipanti saranno in grado di:

  • Individuare i principali cambiamenti introdotti dal D. Lgs. 50/2016 rispetto alla normativa precedente;
  • Conoscere le principali novità introdotte dal decreto correttivo D.Lgs. 56 del 2017;
  • Applicare il sistema dell’affidamento diretto per l’acquisizione di beni, servizi e forniture;
  • Gestire correttamente le procedure di acquisizione di beni e servizi sotto soglia, nel rispetto dei massimali, dei limiti e dei parametri imposti dalla normativa;
  • Riconoscere le condizioni e le modalità di attuazione delle procedure negoziate con e senza bando, in relazione ai limiti economici e ai settori di riferimento;
  • Espletare correttamente tutte le procedure necessarie per la corretta gestione delle procedure negoziate, nel rispetto della normativa vigente;
  • Utilizzare correttamente il MEPA nonché le piattaforme e gli strumenti elettronici predisposti per lo scopo.

 

SCARICA

Contenuti, programma didattico, metodologie durata e costi

 

 

CORSO –  “IL CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI CUI AL D.LGS. 50/2016 E SUCCESSIVE MODIFICHE E INTEGRAZIONI. I PRINCIPALI ISTITUTI, IN PARTICOLARE GLI APPALTI SOTTO SOGLIA E IL MERCATO ELETTRONICO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE”

 

Leganet S.r.l., nell’ambito del suo Catalogo formativo, presenta un corso rivolto ai professionisti che operano nel settore Appalti e Contratti, per offrire una rappresentazione chiara ed esaustiva delle novità introdotte nel Codice degli Appalti dal Decreto Correttivo, esaminando in maniera approfondita le linee guida redatte dall’ANAC e l’impatto operativo che le stesse hanno sull’attività in concreto.

 

Obiettivi e finalità generali

Il nuovo Codice degli Appalti (D. Lgs. 50/2016) ha notevolmente modificato le condizioni e le procedure per l’affidamento e la gestione degli acquisti da parte delle Pubbliche Amministrazioni e degli Enti locali. Inoltre, ad un anno dall’entrata in vigore del Nuovo Codice Appalti (D.Lgs 50/2016) è stato pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 132, il decreto correttivo (D.Lgs 56/2017) che, come previsto dalla legge delega n. 11 del 28 gennaio 2016 (art. 1, co.12, lett. e), rappresenta la fase di perfezionamento ed assestamento del Codice degli Appalti. Si tratta di un importante provvedimento composto di 130 articoli concepito per semplificare e coordinare i vari istituti rilevanti nel settore della contrattualistica pubblica. Obiettivo del corso è quello di fornire ai partecipanti le competenze necessarie per il corretto espletamento delle procedure di affidamento diretto di lavori e servizi, nel rispetto dei massimali, delle regole e dei limiti imposti dalla nuova normativa, le conoscenze necessarie per il corretto espletamento delle procedure di acquisto negoziate sopra e sotto soglia e gli strumenti utili per un corretto utilizzo del MEPA.

 

Destinatari

 

Dirigenti, funzionari e P.O., dipendenti delle PA locali operanti nei settori Appalti e Contratti.

 

Competenze in uscita

Al termine del percorso i partecipanti saranno in grado di:

  • Individuare i principali cambiamenti introdotti dal D. Lgs. 50/2016 rispetto alla normativa precedente;
  • Applicare il sistema dell’affidamento diretto per l’acquisizione di beni, servizi e forniture;
  • Gestire correttamente le procedure di acquisizione di beni e servizi sotto soglia, nel rispetto dei massimali, dei limiti e dei parametri imposti dalla normativa;
  • Riconoscere le condizioni e le modalità di attuazione delle procedure negoziate con e senza bando, in relazione ai limiti economici e ai settori di riferimento;
  • Espletare correttamente tutte le procedure necessarie per la corretta gestione delle procedure negoziate, nel rispetto della normativa vigente;
  • Utilizzare correttamente il MEPA nonché le piattaforme e gli strumenti elettronici predisposti per lo scopo.

 

SCARICA

Contenuti, programma didattico, metodologie durata e costi