trasparenza e anticorruzione

Responsabile per la prevenzione della corruzione e trasparenza: formazione e accompagnamento

Con legge n. 190 del 2012 (c.d. legge Severino), l’ordinamento italiano ha previsto un sistema di prevenzione della corruzione che si basa, a livello centrale, sul Piano nazionale anticorruzione (PNA) adottato dall’ANAC e, a livello territoriale e di singola amministrazione, sui Piani triennali di prevenzione della corruzione (PTPC).

Il Piano nazionale contiene degli obiettivi strategici governativi per lo sviluppo di indirizzi e per il supporto alle amministrazioni pubbliche nell’attuazione delle misure più idonee a prevenire la corruzione e per la stesura del Piano triennale. I piani delle singole amministrazioni devono individuare, insieme alle attività a maggior rischio corruttivo e agli interventi utili a prevenire tale fenomeno, le misure per l’attuazione effettiva degli obblighi di trasparenza, ossia le soluzioni organizzative idonee ad assicurare l’adempimento degli obblighi di pubblicazione di dati e informazioni previsti dalla normativa vigente in capo alle pubbliche amministrazioni (D.lgs. n. 33 del 2013).

La legge prevede, a tal fine, per il miglior adempimento di questi doveri, la nomina per ciascun ente di un responsabile delle attività di prevenzione della corruzione (RPC) che, dal 2016, è stato unificato con il responsabile della trasparenza (RT) per rafforzarne il ruolo e l’efficacia operativa accentrandone le competenze.

L’RPCT è una figura professionale di livello elevato che deve conoscere in modo approfondito la normativa di riferimento, possedere qualità manageriali ed un’ottima conoscenza delle nuove tecnologie. Qualità e materie eterogenee che, dato l’elevato livello specialistico richiesto, non sempre – a ragione – sono già possedute all’interno della PA tutte da un singolo dipendente.

Leganet, dunque, avvertendo la necessità di dotare i RPCT di un supporto e di una consulenza continua, nonché di una periodica attività di formazione che, partendo dall’ufficio del RPCT, si estenda a tutto il personale della singola PA, offre la propria attività di assistenza a 360° per il miglior espletamento degli adempimenti di legge da parte degli organi preposti.